Forni Roberto

 

Ingegner Forni Roberto

Ingegner Forni Roberto

 Medaglia d’Argento

Forni Roberto, da Tornaco (Novara), tenente complemento Comando Genio.

Oltre a fornire, per ardite ricognizioni eseguite, preziose informazioni sul nemico, più volte, pur non essendovi comandato espressamente, prestò sotto il fuoco nemico, opera volenterosa ed efficace nell’apprestamento della difesa di trinceramenti conquistati.

Ferito non gravemente, rimaneva sul luogo a dirigere i lavori fino al sopraggiungere dell’ufficiale inviato in sostituzione di altro ucciso, di cui, di propria iniziativa, aveva preso il posto. 10 – 11 agosto 1916

Medaglia d’Argento

Forni Roberto, da Tornaco (Novara), tenente complemento Reggimento Genio.

Ufficiale del Genio incaricato di dirigere i lavori in un’estesa zona avanzata, visto che in seguito a intenso e prolungato bombardamento erano stati abbandonati i lavori in un tratto particolarmente importante, ove occorreva che i lavori proseguissero ininterrottamente a qualunque costo, vi si recava sfidando ogni pericolo, e con la parola e con l’esempio, faceva riprendere i lavori, mostrando a tutti che non solo con l’arme in pugno, ma anche col piccone e con la zappa si deve compiere a tutti i costi il proprio dovere – Carso (quota 144), 5 febbraio 1917

Medaglia di Bronzo

Forni Roberto, da Tornaco (Novara), tenente Reggimento Genio.

Con la sua compagnia, attese più notti ai lavori di sistemazione delle posizioni, malgrado il fuoco avversario, dando prova di serenità, di fermezza e di capacità tecnica ammirevoli. Iamiano, 23 – 27 giugno 1917

* * * * *

Araldo Lomellino n° 41 del 13 ottobre 1927

La morte dell’On. Roberto Forni in un tragico incidente aviatorio.
Il cordoglio di Mussolini.

La mattina del 7 c.m. al campo della scuola civile di Camerino, durante un volo di allenamento, l’on. Roberto Forni, che da qualche tempo aveva conseguito il brevetto di pilota aviatore, scivolava d’ala da bassa quota e cadeva al suolo rimanendo cadavere.

Il Capo del Governo ha così telegrafato alla famiglia Forni.

Invio vivissime condoglianze per la immatura perdita del vostro congiunto che ha dato la vita per un’ideale veramente fascista – Firmato: Mussolini

Moltissime personalità hanno telegrafato le loro condoglianze alla vedova in tanto strazio e fu un pellegrinaggio incessante alla visita della salma lacrimata del compianto onorevole.

Domenica furono tributate in Novara imponenti onoranze funebri alla salma dell’on. Roberto Forni che fu trasportata a Tornaco per essere tumulata.

Seguivano la bara, avvolta nel tricolore, la madre e la moglie, il fratello on. Cesare, i famigliari, tutte le autorità provinciali e cittadine e gli onorevoli Rossini, Pellanda, Bernini, Olmo e Amedeo Belloni.

Lascia un commento