Basso Cav. Luigi

 

Residente a Vigevano, colonnello comandante del Presidio militare del VI° artiglieria con sede nel castello, promosso nel gennaio 1916 e inviato al fronte.

La moglie Maria Basso fu la prima Presidentessa del costituendo Ufficio Notizie sezione di Vigevano, si dimise dall’incarico nei primi di luglio del 1916 e fu sostituita dalla Nobildonna Luisa Scotti Gautieri.

Medaglia d’Argento al Valor Militare.

Basso Cav. Luigi da Torino, maggiore generale comandante brigata.

Assunta nella stazione di Bassano, la direzione dell’opera d’isolamento di una colonna di carri carichi di proiettili di ogni calibro e di esplosivi, incendiati da una bomba gettata da un velivolo nemico, noncurante degli scoppi violenti ininterrotti, montava, per primo sopra una macchina ottenuta dopo vive insistenze, colla quale traeva in salvo altra colonna di carri pure carichi di proiettili, vicini alla prima, offrendo a tutti fulgido esempio di sereno coraggio. Bassano 4 settembre 1916.

Medaglia d’Argento al Valor Militare.

Basso Cav. Luigi, da Torino, maggiore generale comandante brigata.

Per imprimere slancio alle proprie truppe impegnate nell’attacco di una posizione tenacemente contrastata dall’avversario, si univa generosamente ad esse, rimanendo ferito. Sella del Vodice, 18 maggio 1917.

Medaglia d’Argento al Valor Militare.

Basso Cav. Luigi, da Torino, tenente generale comandante 18° corpo d’armata.

Comandante di un corpo d’armata, predisponeva ed attuava con genialità, intelligenza ed energia una manovra ordinata dal comando d’armata, portando alla battaglia di Vittorio Veneto un valido contributo. Nello svolgimento delle operazioni, e specialmente nel passaggio del Piave e nell’inseguimento del nemico fino oltre il Tagliamento, dava prove mirabili di slancio e di personale valore. – Piave – Conegliano – Tagliamento, 28 ottobre – 4 novembre 1918.

Lascia un commento